1. Presentazione

RETE DI SCUOLE “CMNC-CLIL”

Materials Network of Calabria: Rete di collaborazione sulla progettazione, realizzazione e sperimentazione di moduli CLIL

CLIL PROJECT: “NUTRITION AND ENERGY REQUIREMENTS”

Formatrice: Teresa Ting

Coordinatrice delle attività: Gisella Parise

Ottimizzatore informatico: Pasquale Cozza

Il gruppo di lavoro per la realizzazione del progetto “Nutrition and Energy Requirements”, formato da docenti appartenenti a cinque scuole secondarie di secondo grado costituitesi in rete, ha prodotto un modulo didattico di 50 ore utilizzando la metodologia della Flipped Classroom e l’approccio CLIL. Il modulo è stato suddiviso in unità di apprendimento di durata variabile che, data la irrisorietà del tempo a disposizione per lo svolgimento delle attività in classe (10 ore in ciascuna classe in orario curricolare), sono state sperimentate in classi differenti. Questo sistema ha reso, tra l’altro, possibile verificare la trasferibilità dell’esperienza in contesti scolastici diversi, pur rimanendone immutata l’efficacia.

Gli obiettivi perseguiti sono stati:

  1. sensibilizzare alla metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), e diffonderla, tramite la progettazione e la sperimentazione di percorsi e/o moduli didattici CLIL;
  2. sperimentare la flipped classroom e le relative modalità didattiche e pratiche di conduzione della classe, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie multimediali e multimodali, per un ambiente di apprendimento attivo e interattivo fra pari;
  3. sviluppare attività didattiche centrate sullo studente mediante le quali sviluppare e/o potenziare competenze linguistico-comunicative in lingua inglese, competenze disciplinari nelle singole discipline coinvolte, competenze digitali e abilità trasversali come graphic literacy, visual literacy, spatial literacy, numeracy;
  4. attivare modalità di lavoro collaborative tra docenti di lingua straniera e docenti di disciplina non linguistica (CLIL team), nonché tra docenti e alunni (flipped classroom).

La tematica del modulo, come si evince dal titolo “Nutrition and Energy Requirements”, era la nutrizione e il fabbisogno energetico negli esseri umani; sono state coinvolte le discipline seguenti: Biologia, Scienze Motorie, Chimica, Fisica, Matematica (con Statistica e Informatica); la lingua straniera veicolare è stata l’Inglese.

Il progetto è stato attuato in una o due prime classi per ciascuna istituzione scolastica per un numero totale di 182 alunni.

La formazione dei docenti è avvenuta mediante attività teorico-pratiche svolte nei locali del liceo Pitagora sotto la guida della Prof.ssa Y.L. Teresa Ting, esperta in metodologia CLIL conosciuta a livello internazionale; i docenti che approcciavano per la prima volta la metodologia CLIL hanno potuto contare, inoltre, sul peer tutoring di colleghi già formati.

Agendo in tal modo le attività di formazione e di ricerca-azione si sono si sono in qualche modo fuse, incorporando, tra l’altro, anche il contributo degli alunni che sono stati iniziati alla WebQuest indicando loro una serie di siti Web preventivamente selezionati e chiedendo loro di ricercare quanto ritenessero utile per il “prodotto” che essi erano stati invitati a presentare alla fine delle attività.

La flipped classroom e l’approccio CLIL hanno permesso, tra l’altro, ai docenti di effettuare una personalizzazione dell’insegnamento mediante la cura contemporanea del processo formativo di tutti gli alunni in maniera differenziata a seconda delle loro inclinazioni e delle loro possibilità.

I prodotti digitali costruiti dagli studenti (come presentazioni in Power Point e Prezi, video dimostrativi di esperienze hands-on, Powtoon, digital posters, etc.) realizzati correlando le conoscenze apprese in virtù dello svolgimento del modulo con contesti situazionali afferenti alla realtà di ogni giorno e presentati alla fine del percorso, frutto di un apprendimento cooperativo tipico delle flipped classrooms, sono da intendersi strumento di sperimentazione e documentazione delle attività svolte e vengono utilizzati anche come strumenti di implementazione, nonché come prova valida ai fini di una valutazione sommativa

La natura di tali prove, infatti, ha permesso ai docenti del team di fornire una valutazione autentica del possesso delle competenze richieste effettuare prestazioni come:

  • ricerca sulla necessità di una sana alimentazione, sui disturbi nutrizionali negli adolescenti sulle loro conseguenze (competenza nella ricerca di informazioni utili in un mare di informazioni di vario tipo soprattutto nel Web, competenze nell’elaborazione dei dati ricavati, nella lettura razionale delle informazioni ottenute, etc.);
  • impostazione di una dieta equilibrata partendo dalle conoscenze acquisite (competenza nell’elaborazione di un project work e nella sua realizzazione), etc.;
  • realizzazione di prodotti finali quali presentazioni multimediali e illustrazioni mediante gli strumenti del Web 2.0 (competenze progettuali, informatiche, linguistiche e comunicative in Lingua Inglese, etc.);
  • riprese video nelle classi, nei laboratori e nelle case dove gli alunni si sono riuniti per portare avanti il loro lavoro (capacità di documentare il proprio lavoro, competenza nell’uso degli strumenti elettronici e digitali scelti per effettuare il lavoro, capacità di scelta delle situazioni da filmare e da mantenere nell’assemblaggio delle scene, etc.).

Le attività nelle scuole della rete sono state monitorate da due docenti della scuola capofila, secondo una griglia di monitoraggio comune.

All’attività di monitoraggio diretto si è accompagnata la somministrazione di questionari di percezione agli alunni e ad altri stakeholders come i genitori, i docenti che hanno partecipato al progetto.

I dati raccolti sono comparati dal CLIL TEAM secondo criteri di benchmarking e valutati in relazione a parametri di efficienza ed efficacia.

La valutazione finale ha, così, fornito un quadro completo dello svolgimento e degli esiti del progetto, anche in relazione al rapporto costi/benefici.

L’esperienza fatta sia dai docenti che dagli studenti è stata più che soddisfacente, a volte anche entusiasmante e il CLIL TEAM della rete di scuole CMNC-CLIL” è disponibile all’implementazione e alla condivisione dell’esperienza con altri colleghi volenterosi e desiderosi di ricercare nuove e più motivanti modalità di conduzione del processo di apprendimento insegnamento.

Per contattarci potete rivolgervi al Liceo Scientifico Linguistico “Pitagora” di Rende (CS) – CSPS10888D@istruzione.it.

avviso-clil-440