FUTURA GENOVA 3-6 APRILE 2019

Tutto ha inizio a FUTURA COSENZA – MAGNA GRECIA 4.0, la tre giorni MIUR dedicata a dibattiti, attività laboratoriali e buone pratiche nella Scuola Digitale che il Liceo Scientifico – Linguistico “Pitagora” di Rende, scuola POLO per il PNSD per la regione Calabria, ha organizzato nelle giornate del 17/18/19 Ottobre nella splendida cornice del centro storico di Cosenza. Gli studenti e le studentesse delle scuole di secondo grado della Calabria, in quella occasione, si sono cimentati a risolvere sfide sul tema della rivalutazione del territorio calabrese. Creatività e lungimiranza alla base delle idee proposte dai ragazzi con l’utilizzo del digitale come comune denominatore.
I vincitori e le vincitrici di quelle sfide, guidati dallo studente mentore del Pitagora Emilio Siciliano, hanno riproposto i loro lavori nell’evento Miur FUTURA GENOVA (3-6 Aprile 2019), partecipando alle finali nazionali di WOMEST, maratona progettuale STEAM interamente dedicata alle ragazze, di CIVIC HACK, l’ hackathon nazionale sul tema della sostenibilità, e di PREMIO SCUOLA DIGITALE, manifestazione finalizzata a testare il livello di interazione tra le scuole e le realtà territoriali.
Il primo posto WOMEST è stato assegnato al team delle cosentine in cui Gaia Izzo e Chiara Maletta del Liceo “Pitagora” hanno fortemente contribuito alla stesura del progetto futuristico “HERE”, finalizzato alla crescita del turismo nel territorio di Calabria. Il robottino HERE, in una visione non troppo lontana, utilizzando dei sensori capacitivi, potrà riconoscere le diverse sostanze inquinanti, rendendo le coste e le montagne calabresi pulite e attrattive per i visitatori. Come premialità per l’idea Here, Gaia e Chiara potranno recarsi nella Silicon Valley in California per visitare le più importanti società internazionali specializzate in tecnologia come Apple, Facebook e Google.
Ottimo piazzamento anche per il gruppo Premio Scuola Digitale del Liceo "Pitagora". Gli allievi Benedetta Silvestri, Matteo Spadafora, Giulia Galiano, Claudia Nicosia e Alessandro Barresi, sotto l’attenta regia della prof.ssa Paola Armentano hanno presentato "IdrOt", un progetto innovativo sulle serre idroponiche con lo scopo di ridurre in modo sostenibile l’impiego dell’acqua nell’agricoltura e valorizzando le produzioni tipiche del territorio calabrese.
La studentessa Asia Marra del "Pitagora" ha invece fatto parte del team dei calabresi per la finale di Civick Hack, contribuendo alla realizzazione di “Tommy” un incubatore di supporto per la nascita di start- up giovanili calabresi.
Infine la prof.ssa Gemma Pucci ha vinto , assieme al suo gruppo, il primo hackathon nazionale per docenti presentando il percorso didattico innovativo “ETICOMETRON”, un misuratore di “consapevolezza” finalizzato alla costruzione di un comportamento adeguato rispetto al “consumo etico” dedicato ai ragazzi della generazione Z.
La dirigente scolastica Alisia Rosa Arturi ha espresso grande soddisfazione per i risultati ottenuti dal Liceo "Pitagora", sottolineando come questo istituto abbia saputo bene aprire le porte verso l’innovazione costruendo, quotidianamente, percorsi didattici moderni per gli studenti e le studentesse nativi digitali.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter
Allegati:
Scarica questo file (Tommy Civic Hack Genova pdf.pdf)Tommy Civic Hack Genova pdf.pdf[ ]722 Kb